Galletto fritto con verdure alla galanga

A scegliere l’ingrediente abbiamo la chef pasticciera Marion Litchle. La sua cucina si caratterizza per l’uso eclettico delle spezie. “Per questa Mini Mystery ho scelto una spezia che forse non tutti conoscono di un sapore molto interessante: la galanga”. “Oddio, che cos’è? Galanga? Non l’ho mai utilizzata. A vedere sembra uno zenzero. Il profumo anche è molto simile. Vediamo cosa ci propone il tagliere della Mini Mystery. Allora, pollo, taccole, salsa di soia, olio di sesamo. Sono tutti ingredienti molto orientali. L’unica cosa è il tabasco, che però potrei usare per una marinatura per dare un po’ di piccantezza. Va bene, inizio col galletto. Prendo un coltello. Voglio fare una bella marinatura per insaporire bene bene il pollo e dargli quel gusto un po’ orientale. Ora prendo una boule per preparare la marinatura del galletto. Mi serve salsa di soia, del tabasco. Poi nella marinatura metterei anche un po’ di galanga. Prendo due radici e inizio. Mettiamo nella boule un po’ di salsa di soia e un po’ di tabasco per dare un po’ di piccantezza. Mescolo bene e ora aggiungo la galanga. Le spezie mi piacciono molto in cucina. Sono solito usarle abbastanza. Mi piace molto la cannella, perché trovo che esalti al massimo il sapore in ogni preparazione, sia nel dolce che nel salato. Oggi proverò ad assaggiare questa galanga e vediamo com’è. La grattugio dentro la marinatura. Secondo me, darà un gusto un po’ piccante, tipo zenzero. Un passaggio per vedere se basta questo quantitativo. Mh… io ne metterei ancora un po’. Voglio che si senta bene il sapore nel piatto, perché comunque è l’ingrediente principale di questa Mini Mystery. Potrei aggiungere anche un po’ di pepe. Mescolo bene per l’ultima volta e mezzo il galletto a marinare. Adesso lo lascio marinare per un po’ e nel frattempo preparo una pentola con l’olio per friggerlo. Faccio una frittura a immersione, quindi l’olio dovrà essere tanto. Mentre l’olio si scalda, preparo le verdure che accompagnerò al galletto. Mi servono i funghi Shiitake. Quattro direi che bastano. Il daikon, un cipollotto e prenderei anche le taccole. Ora taglio le verdure che andranno ad accompagnare il galletto. Spelo il daikon e vado a tagliarlo. A essere sincero, è anche la prima volta che cucino il daikon. Quindi, oggi devo fare un super piatto con cose che non ho mai cucinato. Questo, secondo me, può bastare. Lo metto qua. Ora vado a tagliare e a pulire il cipollotto. Voglio tenere la parte verde cruda in modo tale da dare un po’ di freschezza al piatto e, invece, la parte bianca, quindi la parte del bulbo, la andrò a cuocere insieme ai funghi, al daikon e alla galanga. Taglio la parte bianca del cipollotto. Okay. La metto da questa parte del tagliere. Ora riutilizzo la galanga, che andrò a tagliare a rondelle. Ne basta metà, perché comunque il sapore è molto forte e molto deciso. Ora posso prendere una padella per andare a saltare le verdure. Aspetto che si riscaldi. Prendo l’olio di sesamo. Me ne bastano due cucchiai. E uno spicchio d’aglio, che lascerò in camicia. L’olio di sesamo inizia a essere caldo e ora butterò le verdure. Butterò prima le taccole, perché sono quelle che impiegano più tempo a cuocere, e poi tutte le altre verdure. Una manciata di taccole, un po’ di pepe, un po’ di sale. Posso aggiungere le altre verdure. Metto per primo un po’ di cipollotto. Poi aggiungo il daikon, tagliato a losanghe, e la galanga, la regina del nostro piatto. Aggiungo ancora un po’ di olio di sesamo, aggiusto di sale e lascio cuocere per qualche istante, per poi raggiungere per ultimi i funghi. Comunque, questa Mini Mystery mi sta divertendo. Le verdure iniziano a essere abbastanza cotte e ora aggiungo per ultimi i funghi Shiitake. Direi che ci siamo. Tanto le verdure devono essere croccanti, quindi spegnerei il fuoco. Ora passo a friggere il galletto nell’olio, che avrà raggiunto la sua temperatura. Quando le bollicine dell’olio iniziano a sparire, vuol dire che il galletto è pronto. Verso il galletto nelle verdure e vado a insaporire il tutto. Direi che ci siamo: posso impiattare. Faccio un letto di verdure, metto il daikon, dopo le taccole, i funghi Shiitake. Ora vado a recuperare la galanga. Due pezzi di galletto, le cosce, e metterei anche un’ala. Un po’ di pepe. Per ultimo, la parte verde del cipollotto per dare freschezza e colore al piatto. Direi che il piatto è pronto. Ecco il mio galletto fritto con verdure alla galanga. Buon appetito”.

EMBED
  • TAG
Tutte le notizie di Sky Uno
In esclusiva per i clienti Sky

Potrebbe interessarti anche

Tutti i siti sky