Gnocchetti di zucchine, gamberi e zafferano

Erica, la fisioterapista romagnola ci presenterà un piatto molto importante nel suo percorso culinario. “Oggi vi cucinerò il mio piatto forte: sono degli gnocchetti con zucchine, gamberi e zafferano. Inizio con la preparazione della zucchina. Ho scelto una zucchina tonda perché la userò come contenitore per gli gnocchetti. Procedo a scavarla. Voglio ricreare una sorta di scrigno dove poter riporre gli gnocchetti per poterli presentare in un modo un po’ più originale. Quindi scavo l’interno cercando di creare una zona più ampia possibile. Benissimo, ottenuto questo risultato la sbollento in acqua salata per un minuto al massimo perché deve mantenere la sua forma per poter contenere gli gnocchi, diversamente si affloscerebbe. Metto da parte gli scarti che per questa preparazione non mi serviranno. Considero questo il mio piatto forte perché è il primo piatto salato che ho fatto quando ho deciso di iscrivermi a MasterChef e lo dedico ai miei più cari amici che mi hanno iscritta e che hanno mangiato per la prima volta questo piatto. Sono Manuel e Giovanni, mi hanno anche accompagnata al casting quando ho ottenuto il grembiule e questo piatto lo dedico a loro. Ho conservato anche la calotta perché mi servirà o per chiudere lo scrigno oppure come sostegno per inclinare la zucchina. Vedo dopo quando sarà ora di impiattare. A questo punto metto da parte la zucchina e mi occupo del condimento. Metto una padella sul fornello con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio in camicia. Prendo i gamberi, essendo un po’ grandi li taglio a tocchetti perché dovranno rientrare dentro la zucchina quindi li farò più o meno della dimensione degli gnocchi. A questo punto li soffriggo in padella. Mentre i gamberi soffriggono mi occupo della zucchina. Ho deciso di utilizzare solo la parte esterna, quella verde, perché è più verde e più saporita. Quindi con un pela-patate ricavo delle strisce. Ora la taglio a listarelle. Le zucchine sono pronte e le aggiungo ai gamberi. Si sente già un buon profumo. Tolgo l’aglio e prima che le zucchine diventino morbide aggiungo la panna. Con questa panna voglio dare un tocco di cremosità al piatto e se dovesse risultare troppo densa aggiungerei un po’ d’acqua di cottura. Aggiungo anche un po’ di zafferano per dare un bel colore al piatto e un buonissimo sapore. Assaggio e regolo di sale e pepe. Il condimento è pronto e adesso faccio gli gnocchetti. Uso delle patate farinose, lessate e ancora calde. Prendo uno schiaccia patate e le schiaccio. Adesso impasto le patate con la farina. Di solito faccio piatti anche più elaborati però a questo piatto sono legata particolarmente perché mi ricorda questa esperienza che difficilmente dimenticherò. Gli gnocchi sono uno dei piatti che mi riesce meglio. Ho cominciato a fare gli gnocchi quando ero una bambina. Penso di aver avuto più o meno dieci anni perché mia mamma è sempre stata costretta a darci molta responsabilità. Essendo la mia una famiglia numerosa dove tutti lavoriamo e ci aiutiamo il mio compito, essendo appassionata di cucina, era accudire i miei fratelli più piccoli e preparare il pranzo per tutti. I miei genitori sono agricoltori e io sono cresciuta in una fattoria e trovare patate in una fattoria per fare gli gnocchi è un’impresa semplice. È come se avessi un supermercato personale con i prodotti sempre migliori, freschi e selezionati. Mi ritengo molto fortunata. Ora che ho ottenuto un impasto omogeneo inizio a formare gli gnocchetti. Ne prendo una parte e faccio un rotolino. La cucina è una grandissima passione per me, spero di arrivare avanti il più possibile qui a MasterChef. È come un sogno che si è avverato quindi sarebbe un peccato svegliarsi troppo presto. Adesso che ho ottenuto 4 rotolini li cospargo di farina e taglio degli gnocchetti. Nel frattempo ho messo a bollire dell’acqua salata così facciamo prima. Quindi sono già pronta per cuocere gli gnocchetti. Mentre questi cuociono recupero il sugo. Lo rimetto sul fornello e lo scaldo. Visto che nel frattempo si è addensato aggiungo un po’ d’acqua di cottura. Gli gnocchi stanno venendo a galla quindi siamo quasi pronti per scolarli. La prima volta che ho fatto questo piatto i miei amici sono rimasti contentissimi, il piatto è stato un successo e loro continuano a chiedermelo, per non parlare della mia bambina che va matta di tutto quello che cucino e anche di questo piatto. Scolo gli gnocchi. Ora li salto un po’ e gli gnocchi sono pronti per essere impiattati. Recupero la zucchina che sarà lo scrigno dei miei gnocchetti e un piatto. L’impiattamento che ho scelto è semplice ma a mio avviso molto ad effetto. Riempio la zucchina con gli gnocchetti ma non completamente. L’adagio sul piatto utilizzando la calotta come base per mantenerla inclinata. A questo punto metto i rimanenti gnocchi facendoli uscire dalla zucchina per creare uno scrigno aperto. Direi che così ci siamo, gli gnocchetti sono pronti. Ecco il mio piatto forte: gnocchetti, zucchine, gamberi e zafferano. Buon appetito”. Per conoscere i protagonisti di MasterChef Italia vai sul sito masterchef.sky.it.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate