Maltagliati di kamut con scampi, ceci e burro rosa

Iniziamo con un piatto per: Giulia, la commerciante marchigiana, ci preparerà dei maltagliati di kamut con scampi, ceci e burro rosa, perfetti per una serata romantica. “Oggi vi preparerò un piatto un po’ particolare: una ricetta per sedurre. In realtà, con questo piatto io sono stata sedotta, però diciamo che l’ho riadattato a modo mio e adesso lo uso per conquistare l’amore. Sono dei maltagliati di kamut con scampi, ceci e burro rosa. La prima cosa da fare è un soffrittino di sedano, carota e scalogno, che mi servirà per cuocere i ceci. Inizio tagliando finemente la carota a pezzetti piccoli, piccoli. Creo una dadolata di carote, sedano e scalogno. Faccio scaldare un filo d’olio a fuoco vivo e ci metto carota e scalogno. Aggiungiamo anche il sedano. Questo piatto l’ho assaggiato per la prima volta in Toscana. Una sera sono uscita con i miei cugini e mi hanno presentato questo ragazzo, molto bello, e sono rimasta folgorata. Insomma, è nato un feeling. A un certo punto c’è stato questo temporale gigantesco e lui mi ha detto in toscano: ma che si va a fare una pastasciuttata a casa mia? Lui mi ha cucinato questi maltagliati, ed è stata una serata molto bella, romantica. Galeotto fu il temporale, insomma. Allora, mettiamo i ceci, prendiamo il pepe nero e li facciamo insaporire per tre o quattro minuti. Verso il brodo vegetale: un centimetro a coprire i ceci. Ora passo alla preparazione dei maltagliati. Intanto lascio qui i ceci e li faccio sobbollire. Prendo la farina di kamut e facciamo la fontanella. Prendiamo le uova. La pasta ho iniziata a farla che ero molto piccola, perché la mia nonna mi metteva su questo sgabellino e mi dava i pezzetti da impastare. E a proposito di seduzione, mia nonna mi diceva sempre: gli ommn’ prima van’ da quelle belle, però dopo van’ sempre da quelle che san fa’ le tagliatelle. Sarebbe che gli uomini prima vanno sempre dalle donne belle, perfette, però finiscono sempre con quelle che sanno fare le tagliatelle. Io ho imparato bene a fare le tagliatelle. Adesso vediamo se prima o poi riesco a trovarlo quest’uomo della mia vita. Okay, l’impasto è pronto. Quando io metto il dito e lui ritorna indietro vuol dire che è pronto. Prendo la pellicola, lo metto da parte e lo lascio riposare per circa dieci minuti. Prendo gli scampi. Il mio burro sarà rosa appunto perché ci metterò gli scampi e poi un pochino di concentrato di pomodoro per aiutare il colore. Prendo anche uno scalogno e lo faccia insaporire. Gocce d’olio con lo scalogno. E pulisco gli scampi. Separo le teste. Gli scampi sono afrodisiaci e bisogna assolutamente esaltarne il sapore appunto per farlo diventare un piatto seducente. Allora, butto le teste. Le spremiamo anche un po’ quando le buttiamo così lasciano il sapore. Okay. Aggiungo il concentrato di pomodoro. Ne basta poco. Andiamo un po’ ad occhio. Adesso mettiamo il protagonista del mio piatto: il burro. Siate generosi. Perfetto. Lo lasciamo squagliare. Adesso, invece, voglio aromatizzare un pochino l’olio, perché quella sera in Toscana quei maltagliati erano belli piccanti. Prendo il peperoncino, un goccio d’olio, un po’ di rosmarino, un po’ di sale. Io lo metto sempre nei soffritti, perché gli dà un po’ di sapore. Il burro è pronto. Adesso lo filtro, per poi metterlo nell’abbattitore e farlo solidificare. Che profumino! Mi verrebbe voglia di assaggiare ma, dai, non posso sempre mangiare tutto quello che cucino. Spengo anche l’olio, che è pronto. Quindi, direi che è ora di stendere i maltagliati. Un po’ di farina. Questo piatto non tradisce mai, al contrario degli uomini. Qui a MasterChef comunque sono concentrata nella gara e non voglio avere distrazioni. Certo che, se Joe Bastianich una sera venisse a cena a casa mia, sicuramente gli farei questo piatto. Okay, io direi che ci siamo. Con il coltello adesso taglio i maltagliati. Adesso li possiamo mettere in acqua. Voglio cuocere direttamente nei ceci così prendono il sapore. Aggiungo un po’ di brodo vegetale, un rametto di rosmarino. Allora, i maltagliati dentro il brodo. Prendo una padellina e faccio rosolare gli scampi in un po’ d’olio aromatizzato. I maltagliati ormai sono pronti. Li spengo e li lascio qua a insaporire. Metto gli scampi. Li scotto leggermente. Metto una spolverata di pepe, perché ci sta sempre bene. Un filo di sale appena. Okay, li tolgo. Adesso il mio burro sicuramente sarà pronto: vado a recuperarlo dall’abbattitore. Il burro è perfetto, è del colore che volevo. Procedo con l’impiattamento. Il mestolo. Non deve essere né troppo brodoso né troppo denso. Insomma, una via di mezzo. Adesso aggiungo gli scampi che ho fatto rosolare. Metto qualche fogliolina di verde per dare colore al piatto, perché l’occhio vuole la sua parte: un po’ di rosmarino e due foglioline di salvia. Poi il tocco finale: il burro rosa. Mi serve proprio un dischetto di burro, che poi con il caldo dei maltagliati si scioglierà e darà quella cremosità al piatto. Okay. Perfetto. Qualche goccia di olio aromatizzato al peperoncino. Mettiamo anche qualche pezzetto. Bene, il piatto è pronto. Ecco il mio piatto per sedurre: maltagliati di kamut con scampi, ceci e burro rosa. Buon appetito”. Giulia ha realizzato un ottimo piatto per sedurre. Ora provalo anche tu.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate