Pollo ripassato con crema di melanzane e pistacchi

Scopriamo quale avanzo si nasconde sotto la mistery zero sprechi. Daniele, l’aspirante chef sardo, dovrà cucinare con un avanzo a sorpresa: il pollo lessato. Vediamo che piatto preparerà: “Preparerò un pollo ripassato con crema di melanzane ai pistacchi, con una spolverata di cannella, e in aggiunta una cialda di fiore sardo, che è un formaggio della mia regione. Inizio con la pulizia della melanzana, quindi tolgo ciò che non mi occorre. Taglio la melanzana a fette dello spessore di 1-1,5 centimetri. Adesso vado a tagliare, facendo una dadolata, la melanzana: la farò tostare in padella. Mi servirà per fare la crema di melanzana. È ideale per accompagnare il pollo che poi andrò a friggere. La melanzana è un ingrediente che c’è spesso nel mio frigorifero, quindi nella mia cucina. In questo caso l’accompagno al pollo, però potrebbe accompagnare tranquillamente in un antipasto dei crostini; oppure potrei andare a condirci un primo. Prendo la padella, accendo i fuochi al massimo. Voglio il fuoco vivace perché deve proprio tostare, questa melanzana. Inizio a metter dentro la dadolata di melanzane. Bastano pochi minuti perché prenda quel sapore di abbrustolito, la melanzana, che rende migliore la crema: dà un retrogusto un po’ affumicato. Adesso vado ad aggiungerci un filo d’olio. Quindi prendo dell’acqua e sfumo, in modo che la melanzana la assorba e diventi più morbida. Un pizzico di sale; lascio finire di cuocere la melanzana a fuoco basso. Nel frattempo mettiamo l’olio nel pentolino a scaldare. Con quest’olio andrò a friggere il pollo lessato. Adesso prendo un pentolino per andare a creare due cialde: le formerò con il fiore sardo stagionato, un formaggio della mia regione. Lo metto nel pentolino, fintanto che non si scioglie. Adesso aspetto che prenda un po’ di colore, stando attenti a non bruciare la cialda. Quindi, tiro via dal fuoco e aspetto che si raffreddi un attimo. Vado a staccarla e la giro dall’altro lato, in modo che prenda lo stesso colore, anche da quest’altro lato. Prendo un piatto dove andare ad adagiare la prima cialda. Passo alla realizzazione della seconda cialda, a cui darò una forma un po’ più particolare. Tolgo dal fuoco la cialda. Nel frattempo, prendo uno stampo per cannoli, perché a questa cialda darò appunto una forma di cannolo. Diamogli ancora un po’ di cottura. Prima che si indurisca la tolgo dal pentolino e vado a dargli la forma con lo stampo dal cannolo. La lascio raffreddare in questo modo. La cottura della melanzana va benissimo. Alzo un po’ il fuoco e vado ad aggiungere i pistacchi. Aggiungo ancora un po’ d’acqua e li lascio andare ancora un po’. Adesso prendo il pollo: lo priviamo della pelle, che talvolta può essere fritta, riutilizzata oppure passata al forno. Privo il pollo delle ossa e lo taglio in listarelle sottili. Il pollo lesso è un ingrediente che capita spesso nella mia cucina, lo utilizzo per creare dei brodi o dei fondi bianchi per cuocere delle minestre ai miei bambini. Ecco perché mi sono inventato mille modi per dargli una nuova vita. Utilizzo della semola di grano duro, in modo che dia croccantezza alla frittura. Posso friggere. Prendo un po’ di carta da cucina perché possa assorbire tutto l’olio. Continuo a friggere. La cottura è velocissima perché il pollo è già cotto. Appena prende un po’ di doratura, possa scolare il pollo. Aggiungo ancora un po’ di sale. Il fritto è irresistibile, straordinario. Non mi resta che fare la crema di melanzane ai pistacchi. Verso tutto in un vaso per frullare. Adesso aggiungo un po’ d’olio extravergine d’oliva; un po’ di cannella. La cannella renderà questa crema un po’ dolciastra e avrà un giusto contrasto con la cialda di fiore sardo. Frullo il tutto. Ora posso impiattare. Come base del piatto metto la cialda di fiore sardo. Sopra la cialda metto il pollo fritto, il mio avanzo valorizzato. A lato del piatto vado ad aggiungere la crema di melanzana. Di solito i miei impiattamenti sono molto casalinghi, però qui cerco di dare il mio meglio. Come direi ai miei figli, questa è proprio una vera figura da pollo. Mi aiuto con la carta cucina per pulire un po’ il piatto. Adesso do una spolverata con i pistacchi tritati. Questi danno un po’ di colore al piatto e richiamano il gusto della crema di melanzana. Una spolverata di cannella. Adesso vado ad adagiare sopra il pollo la cialda a mo’ di cannolo il fiore sardo. In ultimo, per dare un po’ di colore al piatto, due ciuffetti di mentuccia. Ecco il mio piatta zero sprechi: pollo ripassato con crema di melanzane, pistacchi e cannella, con cialde di fiore sardo stagionato. Buon appetito”! Daniele ha saputo valorizzare al meglio il suo avanzo. Ora, prova anche tu!


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate