Alain a Master of Pasta

Lasciato per sempre il grembiule di MasterChef, Alain indossa ora quello che lo potrebbe portare a essere il nuovo Voiello Master of pasta. Per vincere, il suo piatto dovrà essere il migliore fra tutti. Lo sarà? “Ciao, Alain. Benvenuto”. “Ciao, Simone”. “Com’è andata l’avventura?”. “Bene. Divertente e stressante, ma bene. Qualcosa di unico”. “Oggi inizia una nuova esperienza. Grembiule azzurro Voiello e la possibilità di diventare il nuovo Voiello Master of pasta”. “Sarà dura, ma vedremo”. “Via! Quindi, mitico gorgonzola, pomodorini, la pera, il latte, la ricotta e i pistacchi. Tu dovrai scegliere la protagonista del piatto: la pasta Voiello. Tortiglioni e farfalle”. “Adoro entrambi i formati, però con i tortiglioni...”. “Perché i tortiglioni?”. “Mi piacciono di più. È una vita che mangio tortiglioni”. “Avevi la possibilità di portarmi un ingrediente, che nel piatto sarà il tuo alleato perfetto. Cosa mi hai portato?” “Del peperoncino”. “Oh. Direttamente dalla Val d’Aosta, del peperoncino secco. Il peperoncino valdostano”. “Esatto”. “12 minuti è il tempo di cottura dei tortiglioni, 12 minuti che hai a disposizione per completare il tuo piatto. Buttiamo la pasta”. “Buttiamo la pasta”. “La tua sfida inizia ora”. La sfida di Alain è creare in 12 minuti, con gli ingredienti della Mystery Box, il suo alleato perfetto e i tortiglioni Voiello, un piatto che sia degno del titolo di Voiello Master of pasta. “Iniziamo dai pistacchi. Tosto dei pistacchi in forno. 200 gradi, 5 minuti, così poi dopo andrò a tritarli”. “Basta chiacchierare. Cominciamo. Una manciatona di pistacchi dentro e fuori. Me ne frego uno”. “Tagliamo il gorgonzola”. “Perfetto”. “Così lo mettiamo già in padella”. “Facciamo la fondutina. Gorgonzola, meglio abbondare”. “Meglio abbondare”. “Un goccino di latte e piano piano facciamo la nostra fondutina di gorgonzola”. “Di gorgonzola. Taglierei la pera a striscioline fini, così la facciamo saltare in pentola”. “Quindi, la piastramo veloce. Mi piace”. “Perfetto. Un po’ di pepe”. “Un pochino di pepe. Che bellini che sono. Sono già passati sei minuti. Quindi, possiamo...”. “Vedere i pistacchi se sono a posto”. “Perfetto. Io, intanto, controllo il gorgonzola. Ti vedo impegnato. Posso?”. “Grazie mille”. “Come utilizziamo il nostro alleato perfetto?” “Un pizzico di peperoncino dentro la fonduta di gorgonzola”. “Mi piace. Ultimo minuto. Cosa facciamo?” “Io prenderei la pentola”. “Padella. Quindi, andiamo a fare l’ultimo minuto di cottura dentro”. “Esatto”. “Vai. Velocissimo. Guarda che bella salsa che è venuta. La andiamo a saltare. Mancano 3, 2, 1. Via la padella dal fuoco”. “Adesso ci tocca solo impiattare”. “Allora impiattiamo. Cosa mi freghi? I fiorellini della cucina?”. “Sì, perché ci stava, Simone”. “Il nome del piatto”. “Il dolce abbraccia il salato. Ti piace?”. “Ci sta. Gorgonzola, pere, peperoncino, che è la tua firma, direttamente dalla Valle d’Aosta. Adesso sarà il pubblico a decidere se questo è il piatto del prossimo Voiello Master of pasta”. “Votatemi. Anzi, votateci. Mi ha dato una bella mano. Votateci”. “Io l’assaggio. Metto la granella qui e mangio da qua”. Ora il giudice sei tu. Vota la prova di Alain nella cucina di Voiello per farlo diventare il prossimo Voiello Master of pasta e aggiudicarti uno degli esclusivi kit Voiello. Tanti altri sono in gara. Non perderti nessun episodio.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate