Gdf, presentato il calendario storico 2017

“Da duecento anni la Guardia di Finanza opera sul mare, opera per svolgere la propria attività di polizia attualmente economico-finanziaria, compiti che saranno ancor di più rafforzati dall’attuazione, dal 1° gennaio 2017, della legge Madia, come la si denomina, che vede la Guardia di Finanza fortemente rafforzata nei ruoli di polizia economico-finanziaria sul mare, divenendo di fatto la polizia del mare”. Dunque, dal 1° gennaio la Guardia di Finanza diventerà l’unica forza di polizia in mare, ed è per questo motivo che il Corpo ha deciso di dedicare l’edizione del calendario storico al comparto aeronavale, che quest’anno festeggia i duecento anni. Un lavoro che, negli anni scorsi, ha avuto ottimi risultati sia nel contrasto al traffico di droga, con 175 tonnellate di hashish sequestrate dal 2014 ad oggi a bordo di navi nel Mediterraneo, sia nel contrasto all’immigrazione clandestina, con ventinove scafisti arrestati dall’inizio di quest’anno, senza contare gli oltre 490 fermati nell’ambito dell’operazione Frontex. Un lavoro che oggi è racchiuso in questo calendario. “Io ho chiesto e ho ottenuto, con una corale condivisione, che invece questo calendario raccontasse la storia delle donne e degli uomini che stanno sul mare, che navigano sul mare, ma con una loro presenza e con una loro ben configurazione in ogni rappresentazione fotografica”. Un traguardo che, non a caso, si è voluto celebrare a Rieti proprio per sottolineare la vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto, per le quali si continuerà a lavorare con il massimo impegno.


  • TAG
Autoplay

Playlist Correlate