Bambini ridotti in schiavitù e costretti a rubare

Trieste, i piccoli venivano fatti spostare tutti i giorni a bordo di un camper nelle province di Trieste, Trento, Vicenza, Verona, Brescia e Reggio Emilia. Minacce e violenze per compiere i furti


  • TAG