Corleone, 12 arresti: c'è anche il nipote di Provenzano

Corleone. Siamo in provincia di Palermo dove cade il muro dell’omertà mafiosa. Otto imprenditori hanno, infatti, ammesso di aver pagato il pizzo e all’alba di oggi è scattato il blitz dei Carabinieri. Arrestate dodici persone considerate i nuovi boss di Corleone e accusate a vario titolo di associazione di tipo mafioso, nonché di estorsione e danneggiamento. Il nome di spicco è quello di Carmelo Gariffo, nipote prediletto di Provenzano, suo ex segretario. Applicata, inoltre, la libertà vigilata per due anni a carico di due uomini accusati di essere mandanti di un progetto omicida.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate