Mafia, Miccoli: imputazione coatta per estorsione

Mafia. Il giudice delle indagini preliminari di Palermo, Fernando Sestito, ha disposto l’imputazione coatta per Fabrizio Miccoli, l’ex capitano del Palermo. L’ipotesi di reato è di estorsione aggravata per l’agevolazione di Cosa Nostra. Nei confronti di Miccoli la Procura di Palermo aveva chiesto l’archiviazione, mandando invece a processo Mauro Lauricella e Gioacchino Alioto, già giudicati. Il primo è stato condannato a un anno per violenza privata, l’altro assolto la scorsa estate dal Tribunale di Palermo.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate