Maltempo, 4 morti nelle alpi centro-orientali

Pioggia, venti fortissimi, tempeste di fulmini: uno scenario che vede coinvolto il nord-ovest della nostra penisola. Nelle Alpi centrorientali si contano al momento quattro vittime: due uomini sono morti colpiti da alberi fatti cadere dal vento in Friuli e nel Bellunese; un fulmine ha ucciso un escursionista quarantasettenne sulla Marmolada; una ventiquattrenne romana è precipitata scivolando su un sentiero bagnato. Ci sono anche due dispersi. I forti temporali hanno causato nella notte notevoli danni in Alta Val Pusteria, soprattutto nella zona di Braies e Dobbiaco, fortunatamente senza conseguenze. Un treno regionale diretto a San Candido è rimasto bloccato per la caduta di una frana. Sul lago di Garda, a Malcesine, continuano le attività di ricerca della persona scomparsa ieri pomeriggio dopo il rovesciamento della sua barca a vela. Maltempo anche in Trentino e in Veneto con oltre mille interventi nelle due regioni. L’ondata di maltempo ha colpito anche l’Austria con frane e smottamenti nelle regioni del Tirolo, di Salisburgo e della Stiria, con l’evacuazione di alcuni abitanti. Per sgomberare le frane è dovuto intervenire anche l’Esercito. Nell’alta Austria un uomo di settantasette anni è stato ucciso da un fulmine.


  • TAG
Autoplay

Contenuti Sponsorizzati


Playlist Correlate