Migranti, Minniti: "Portarli non solo in Italia"

Il clima migliora, alle porte dell’estate le partenze dei migranti via mare aumentano: sono oltre 3.000 quelli soccorsi ieri dalle numerose navi che operano nel Mediterraneo, Guardia Costiera, Marina, ma soprattutto le ONG. Raggiungono le imbarcazioni stracolme di uomini, donne e bambini, per lo più gommoni fatiscenti. Solo ieri in tutto 14 qua e là tra le onde e, con operazioni ogni volta complicate, li trasbordano per poi portarli a terra nei porti italiani del sud, principalmente, con tutte le polemiche che animano il dibattito politico anche sulla scia della vicenda ONG, vicenda su cui ora interviene il Ministro degli interni Marco Minniti da “La Repubblica delle idee”: “Non bisogna generalizzare” dice “Attendiamo che le indagini finiscano. I salvataggi, comunque, sono fondamentali e irrinunciabili” continua “ma dopo c’è l’accoglienza, e in questo l’Italia ha salvato l’onore dell’Europa”, dice ancora. “Sarei, però, orgoglioso se una sola delle navi che recupera i migranti li portasse, almeno per una volta, in un altro grande porto europeo. Come Ministro dell’interno mi sentirei meno solo”, conclude. E così accenderà, probabilmente, nuove discussioni. Il numero degli arrivi intanto tocca quasi 70.000 nel 2017, in netta crescita rispetto al 2016 quando furono in tutto 180.000.


  • TAG
Autoplay

Playlist Correlate