Natale al Gemelli, artisti e vip in ospedale dai degenti

La frenesia quotidiana qui non può entrare. Le urla di un Paese agitato dai fatti politici arrivano come echi lontani. Le cose che contano qui sono altre: curare il corpo e anche lo spirito. “Il senso è quello di offrire alle persone che sono ricoverate in ospedale, bambini e adulti, ma soprattutto alle loro famiglie, un momento di felicità e di gioia che possa permettere loro di trascorrere questi giorni che ci separano dalle feste con momenti di solidarietà, di festa, anche per loro che sono ricoverati”. È il Natale al Policlinico Gemelli dedicato ai degenti grandi e piccoli dell’ospedale. Anche quest’anno lo ha organizzato la direzione generale del Policlinico, con il contributo di tante associazioni di volontariato impegnate ogni giorno nei vari reparti dell’ospedale. “Se tu pensi a un bambino che, in un ambiente del genere, ti sorride per aver fatto una battuta, per aver fatto una magia o una gag, ti basta per capire perché ci svegliamo la mattina e siamo motivati a fare questo”. Se per loro regalare un sorriso è la missione, per molti vip e personaggi famosi è un’opportunità per fare bene, certo, ma anche per sentirsi parte di un progetto nobile al servizio di chi ha bisogno. “Riuscire, seppur per un secondo, un minuto, due minuti, a rendere un po’ più leggera la giornata a chi sta combattendo la sua battaglia personale importante con la vita, contro una malattia importante, per me è un grande riconoscimento umano”. Con lo stesso spirito e lo stesso obiettivo, al Natale al Gemelli hanno partecipato anche altri big dello spettacolo, del mondo dello sport, da Maria Grazia Cucinotta a Lorella Cuccarini, da Paola Perego a Gianni Rivera. Diceva Sant’Agostino: “Alla scienza unisci la carità, e la scienza ti sarà utile”. Il Gemelli ha fatto così.


  • TAG
Autoplay

Contenuti Sponsorizzati


Playlist Correlate