Tenta di uccidere la ex, poi si impicca

Ha tentato di uccidere la ex moglie colpendola più volte con un grosso martello. Poi, credendola morta, è uscito di casa e si è impiccato in giardino. Il dramma si è consumato all’interno di questa villetta, a San Giorgio in Bosco, poco lontano da Padova. Prima il pesante diverbio tra l’uomo, un quarantottenne di origine bosniaca, e la ex compagna di 39 anni, dalla quale si era separato da alcuni mesi. Poi, l’uomo, ha perso il controllo e ha ripetutamente colpito l’ex moglie con un martello, fino a farla svenire. Convinto di averla uccisa, il quarantottenne si è tolto la vita impiccandosi. Ripresa conoscenza, la donna ha dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale medico del 118. La trentanovenne è stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Camposampiero, ma non sarebbe in pericolo di vita. Durante la violenta lite, è rimasto lievemente ferito anche uno dei figli dei due ex coniugi, un bambino di appena un anno e mezzo, caduto dalle braccia della madre durante l’aggressione. Alle origini del gesto, la separazione mai accettata dall’uomo.


  • TAG
Autoplay

Playlist Correlate