Tre incidenti su quattro causati dallo smartphone alla guida

Lo smartphone è sicuramente diventato il migliore amico dell’uomo, ma attenzione a usarlo anche quando dovremmo essere concentrati su tutt’altre cose. Quali? Ad esempio, quando siamo alla guida. Nel 2015, dopo un trend positivo durato anni, purtroppo il numero dei morti sulle strade italiane è nuovamente salito. Anche se nei primi otto mesi del 2016 le cose sono andate meglio, per la Polizia stradale le vittime degli incidenti continuano a essere troppe. La colpa è da ricercare nelle distrazioni al volante. A fotografare la situazione è l’impressionante numero di contravvenzioni: da dicembre ad agosto sono state elevate poco più di trentamila multe solo per la guida con il cellulare. Inviare un SMS, chattare o interagire sui social equivale a guidare alla cieca per dieci secondi, e in quel lasso di tempo, andando a quaranta chilometri all’ora, si percorrono ben centodieci metri. L’utilizzo del cellulare alla guida è una delle cause principali di incidenti stradali. Noi siamo andati in giro per la Capitale e guardate che cosa abbiamo visto. Andiamo. Questo signore che guida e parla al cellulare fa anche questa pericolosa inversione a U. Durante il tragitto, quando abbiamo provato a parlare con qualche automobilista al cellulare, è andata così. C’è chi è andato via senza dire una parola. Chi qualche parola ce l’ha detta: “Pensa ai cazzi tuoi”. E chi ha accampato scuse circa problemi familiari: “Però, dai, stai al telefono”. “Eh, c’ho la ragazzina che sta male”. “Ah…”. “Apposta”. Che dire poi dei motociclisti, pronti a trasformarsi in spericolati giocolieri pur di non abbandonare per qualche minuto in borsa l’amato smartphone. Guardate un po’.

EMBED
  • TAG
Tutte le notizie di Sky Tg24
In esclusiva per i clienti Sky

Potrebbe interessarti anche

Tutti i siti sky