Australia, tragedia in parco divertimenti: quattro morti

Una piccola imbarcazione che si capovolge a causa di un malfunzionamento di una delle rapide create artificialmente. Secondo i rilievi resi noti dalla polizia, sarebbe stato un guasto tecnico a determinare la tragedia. Le persone morte nell’incidente sono quattro. Si tratta di due uomini e di due donne, tutte fra i 30 e i 40 anni. Erano su un battello circolare, stavano scendendo su un fiume artificiale. Due delle vittime sono rimaste intrappolate nell’imbarcazione, due invece sono state sbalzate fuori. I responsabili del Parco Dreamworld hanno disposto la chiusura dell’impianto per consentire gli accertamenti e i rilievi che dovranno chiarire cosa è realmente accaduto. L’incidente nel parco dei divertimenti ha avuto un grosso impatto emotivo e mediatico, e nel Queensland è arrivato anche il Primo Ministro australiano, Turnbull. La Thunder River Rapids è una delle attrazioni più note all’interno dell’impianto, e consente una discesa sui battelli, che arrivano alla velocità di 45 chilometri orari. A descrivere l’accaduto è un testimone che racconta: “C’erano dei bambini a bordo, che hanno assistito all’accaduto. Preferisco non raccontare quello che ho visto”.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate