Compie 4 anni il principe George

È una star, cammina sul tappeto rosso, si affaccia dal balcone, saluta o non saluta Capi di Stato. Ha solo quattro anni e se lo può permettere, George Alexander Louis di Cambridge, terzo in linea di successione al trono d’Inghilterra, festeggia il suo compleanno reduce dal viaggio in Polonia e Germania dove ha seguito la mamma e il papà insieme con la sorellina Charlotte. Centimetro su centimetro, royal tour dopo royal tour, fin da quando aveva nove mesi in Nuova Zelanda e Australia, George è diventato una miniera d’oro per la stampa, una fabbrica di espressioni che divertono, inteneriscono e raccontano, forse, oltre la realtà l’essere George W non come il Presidente ma come il principe erede dei Windsor che un giorno sarà re. La Regina Elisabetta, per lui nonna Gangan, ha come abitudine quella di fargli un piccolo regalo ogni volta che si incontrano. Sicuramente quello di riceverne non è un suo problema, tant’è vero che nel primo anno di vita ha accumulato 706 omaggi. A settembre George andrà alla Thomas's School in Battersea e mamma Kate è molto orgogliosa di lui. Il piccolo principe promette bene: sa già contare fino a dieci in spagnolo e gli riconoscono una facilità nell’apprendimento delle lingue straniere pari a quella di papà William e di nonno Carlo che, oltre al classico francese da sempre la lingua dell’aristocrazia, parlano mandarino, vietnamita e swahili, così almeno scrivono i biografi di corte. In realtà, Maria Borrallo, la tata di casa Cambridge è spagnola e proviene da una prestigiosa scuola inglese di tradizione che sforna nanny per famiglie altolocate da ben 125 anni. Linguacce a parte, passione che condivide con lo zio Henry, George sta imparando che fare il principe, anche in pantaloncini corti, è un lavoro. Il tempo libero lo divide tra elicotteri, trattori e storie di vulcani. Un’altra sua passione è la natura. È sempre più uguale a nonno Carlo e ne ha ben donde dovendone un giorno prenderne il posto.


  • TAG
Autoplay

Contenuti Sponsorizzati


Playlist Correlate