Darfur, Vicenza aspetta il suo medico

Non vediamo l'ora di abbracciarlo. Così i familiari di Mauro D'Ascanio, sequestrato insieme ad altri tre colleghi di Medici Senza Frontiere. Grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato, queste le prime parole dopo la liberazione


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate