Migranti, controlli a frontiere Schengen per altri 3 mesi

“L’area Schengen sarà ripristinata nel 2017”. A dirlo è il Commissario europeo agli affari interni Dimitri  Avramopoulos. I controlli alle frontiere di Austria, Germania, Danimarca e Svezia, su invito di Bruxelles, saranno prolungati per altri tre mesi. A questi Paesi si unisce anche la Norvegia, Stato extra Unione Europea, aderente all’area della libera circolazione di persone, merci e servizi. “Allora, cerchiamo di chiarire. La priorità numero uno è e rimane quella di salvaguardare Schengen, che è uno dei più grandi risultati della integrazione europea. Noi ci sforziamo proprio per questo ultimo obiettivo, vale a dire ritornare ad un funzionamento normale di Schengen, senza controlli alle frontiere interne, e questo il prima possibile. Fra tre mesi noi ci aspettiamo che ci sarà il Frontex operativo per continuare ad applicare questo accodo”. Nonostante l’intesa UE e Turchia, resta alto il numero dei profughi che toccano le coste meridionali dell’Unione. “C’è un numero sostanziale di migranti clandestini. Circa 6.000 sono in Grecia e potrebbero eventualmente trasferirsi in un altro Stato membro se venissero tolti i controlli alle frontiere interne”. Tra le frontiere in questione quelle maggiormente sotto osservazione sono tra Austria, Ungheria e Slovenia.


  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate