Papa Francesco incontra Angela Merkel

Le guardie svizzere con il passo cadenzato e i prestigiosi affreschi alle pareti e sui soffitti: la scenografia del Vaticano accompagna l’ingresso della Cancelliera tedesca Angela Merkel nello studio privato del Pontefice e Papa Francesco le mostra una cordialità che non si è di certo colta nell’udienza con il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. E le preoccupazioni per le attuali politiche degli USA sono state come il rumore di sottofondo di questo incontro. Colloquio approfondito, quaranta minuti faccia a faccia a porte chiuse che si riaprono per lo scambio dei doni. Angela Merkel ospiterà il G20 ad Amburgo ed è il primo tema politico che affrontano i due Capi di Stato, quello della nazione con l’economia più sviluppata d’Europa e quello che guida il più piccolo Stato del pianeta. “No ai muri, sì al dialogo”, si sono detti con chiaro riferimento alle politiche statunitensi. “Vogliamo un mondo in cui si lavorerà insieme multilateralmente, senza costruire muri ma abbattendoli, e dove ognuno beneficia di prosperità, ricchezza, onore e dignità umana”, sono le parole scambiate tra i due, lontano dalle telecamere. Bergoglio e la Merkel hanno parlato anche della sfida globale che è il terrorismo, dell’economia mondiale e del problema dell’Africa, continente dimenticato ma gravido di problemi che si riversano altrove, della necessità da parte della comunità internazionale di dedicare una speciale attenzione al contrasto della povertà e della fame e dei cambiamenti climatici. Anche la decisione degli Stati Uniti di ritirarsi dagli accordi sul clima di Parigi è entrata nel colloquio. Una particolare attenzione è stata data, in questo periodo in cui l’idea di un’Europa unita subisce molteplici attacchi, alla morte dell’ex Cancelliere Helmut Kohl, che il Papa ha detto di aver appreso con emozione. “Kohl è stato un grande statista. Dio lo ricompensi per il suo instancabile operato a favore dell’unità della Germania e dell’Unione Europea”, ha detto Francesco, esprimendo le sue condoglianze alla Merkel e a tutto il popolo tedesco.


  • TAG
Autoplay

Contenuti Sponsorizzati


Playlist Correlate