Putin si congratula con Trump. Le reazioni dalla Russia

Le agenzie di stampa russa stanno battendo proprio in questi istanti la notizia che il Presidente russo Vladimir Putin si è già congratulato con Donald Trump. Ha parlato anche il Presidente della DUMA, Vyacheslav Volodin, dicendo che la Russia adesso spera in un dialogo più costruttivo con gli Stati Uniti. Tra i tweet degli ultimi istanti c’è anche quello dell’ex ambasciatore a Mosca statunitense Michael McFaul che ha detto: “Putin è intervenuto nelle nostre elezioni e ha avuto successo”, aggiungendo poi in russo “bravo”. È chiaro che qui adesso, da più parti, viene auspicato un "reloaded", così viene chiamato, dei rapporti tra Russia e Stati Uniti, che negli ultimi anni sono arrivati davvero di nuovo ai minimi storici. Si pensa soprattutto in queste ore a quanto sta accadendo in Siria. L’abbiamo detto più volte come Trump negli ultimi mesi abbia auspicato un dialogo più costruttivo con la Russia, mentre sappiamo che, per esempio, Hillary Clinton puntava alla costituzione di una no-fly zone sulla Siria. Le trasmissioni radiofoniche russe stanno raccogliendo in queste ore pareri entusiastici da parte del popolo russo. Una delle principali emittenti radiofoniche russe ha raccolto solo un parere negativo di una donna che ha definito Trump un sessista oscurantista, ma per il resto anche l’elettorato russo e le donne russe sono per Trump e si dicono contente. Anche noi prima abbiamo fatto un giro per le strade di Mosca e abbiamo raccolto pareri: quelli sostanzialmente positivi erano per Trump, altrimenti una sostanziale indifferenza. Abbiamo intervistato solo una o due persone che si sono dette deluse dal risultato delle elezioni americane. Comunque, ancora per qualche ora, forse qualche giorno, prevarrà la cautela. L’atteggiamento in generale di Mosca e del Cremlino in questi giorni è di stare a vedere, perché se è vero che Hillary Clinton era considerata un’avversaria politica, un falco contro cui si sarebbe combattuto, Trump rappresenta comunque un’incognita; un’incognita che potrebbe riservare per la Russia sorprese positive, perché sappiamo degli attestati di stima che Trump ha rivolto nei confronti di Vladimir Putin, ma la cautela prevale nel senso che il Cremlino aspetta Washington alla prova dei fatti.

EMBED
  • TAG
Tutto sulle elezioni Usa 2016
In esclusiva per i clienti Sky

Potrebbe interessarti anche

Tutti i siti sky