Trump e i vescovi Usa, continua il confronto

La Chiesa cattolica degli Stati Uniti lancia i primi chiarissimi segnali al Presidente Donald Trump e Papa Francesco torna a criticare la costruzione del muro di separazione tra USA e Messico, cavallo di battaglia della campagna elettorale del tycoon. A Baltimora fino a giovedì è in corso l’Assemblea generale della Conferenza episcopale degli USA e i vescovi degli States mandano un doppio segnale a Trump. Indicano di apprezzare le sue politiche sui temi dell’aborto e pro life – di fatto, Obama e Hillary erano sul versante opposto – ma attaccano, invece, Trump per le prese di posizione sull’immigrazione. Con un’indicazione clamorosa, per la prima volta hanno eletto un ispanico come loro Vicepresidente, carica che tradizionalmente prelude alla presidenza dell’Assemblea dei vescovi. Si tratta di José Gomez, nato proprio in Messico ed immigrato negli USA. Attualmente è vescovo di Los Angeles, dove gli ispanici sono ben il 70 per cento della popolazione. Ma non solo i vescovi. Anche Papa Francesco, in un messaggio inviato all’Assemblea episcopale, è tornato a criticare chi alza i muri. Lui che davanti alla rete di separazione tra Messico e USA aveva celebrato messa. “La nostra grande sfida – dice adesso ai vescovi – è creare una cultura dell’incontro che incoraggi gli individui e i gruppi a condividere le ricchezze delle loro tradizioni ed esperienze, ad abbattere i muri, a costruire ponti”. Insomma, tra la Chiesa e Trump si apre un periodo di grande confronto e dato il peso crescente che i cattolici, oltre 70 milioni, hanno negli USA, il neopresidente dovrà tenerne conto. Intanto, all’udienza generale, Francesco, dopo aver fatto salire quattro bambine sulla papamobile, ha fatto un appello alla comunità internazionale, alle Istituzioni e alle famiglie perché i diritti dei bambini siano sempre tutelati, non cadano in schiavitù, reclutamento di gruppi armati o subiscano maltrattamenti, ed è tornato a chiedere attenzione per le popolazioni terremotate del centro Italia. “Continuiamo ad essere solidali con quanti hanno subito dei danni”.

  • TAG
Autoplay

Potrebbe interessarti anche


Playlist Correlate