Usa 2016, nella campagna di Hillary brilla Michelle

Lei si allena. All’antivigilia del secondo faccia a faccia con Donald Trump, quello che potrebbe dare il colpo di grazia al repubblicano, Hillary Clinton ha sospeso gli incontri di campagna elettorale, anche se non di raccolta fondi. Si allena la candidata democratica e sa di avere le spalle coperte sul campo, perché a fare il lavoro sporco c’è una vera e propria armata, da fare paura a qualsiasi avversario: inquilini della Casa Bianca vecchi e nuovi, aspiranti tali, come Al Gore, a parlare di cambiamento climatico, mentre l’uragano Matthew fa tremare il Paese, senatori cari alla sinistra radicale, come Elizabeth Warren e Bernie Sanders, a dare la carica contro Wall Street. Barack e Clinton, certamente i fiori all’occhiello e tra i Presidenti più amati, a parlare ognuno a fasce diverse del paese: Obama alle minoranze e ai giovani, che lei non riesce ad emozionare, Clinton a quella middle class bianca che di lei proprio non si fida. Ma la vera stella ha le sembianze di una donna afroamericana che, con Hillary, condivide le origini a Chicago, una famiglia umile ma che ha sempre creduto in lei e un passaggio da first lady alla Casa Bianca. “Se volete sapere dove Hillary è in difficoltà, guardate dove e tra chi va a fare campagna Michelle”, sottolinea il New York Times. North Carolina, con un appello ad andare a votare. Qui Barack ha vinto di soli due voti in media in ogni distretto. Pennsylvania, a mettere in guardia contro i candidati di protesta: “Un voto per un altro partito è un voto per Trump”. Giovani, afroamericani, latinos: in uno spot elettorale parla alle madri. “La persona che eleggiamo come Presidente diventa un modello per i nostri figli”. Dal vivo, gli attacchi di Michelle contro Donald Trump diventano presto virali. Anche senza nominarlo, quando semplicemente, toccando il suo microfono, prende in giro le lamentele del repubblicano dopo il primo dibattito, o attaccando il razzismo di chi ha messo in dubbio l’essere cittadino americano del marito. Il suo 64 per cento di popolarità Michelle lo sta mettendo tutto in gioco, in maniera chirurgica e con una certezza: “È bello essere di nuovo in campagna elettorale, perché questa è l’ultima volta”. Una risposta chiara a chi sogna per lei una carriera politica.

EMBED
  • TAG
Tutte le notizie di Sky Tg24
In esclusiva per i clienti Sky

Potrebbe interessarti anche

Tutti i siti sky