M5S vota sul web modifiche al regolamento

“Io non sono il capo politico. Vorrei che da oggi in poi mi chiamaste ‘l’Elevato’, per favore”. Beppe Grillo apostrofava così il popolo a Cinque Stelle, che a Palermo ha assistito al ritorno del capo, non solo sulla scena ma sulla tolda di comando del Movimento, che dopo la morte di Gianroberto Casaleggio, si aggrappa di nuovo a lui. Ma al di là degli slogan sulla fase 2 e sul ritorno alle origini, che non può prescindere dal fondatore, il nuovo corso inaugurato ieri prende corpo in un referendum tra gli iscritti, sulle modifiche al “Non Statuto” e al regolamento interno. Il voto si concluderà il 26 ottobre. Ai militanti verrà chiesto se vogliono modificare il “Non Statuto” e se intendono cambiare il regolamento con uno dei due testi proposti: una versione senza espulsione degli iscritti e una, invece, che la preveda. Sembra proprio la definizione di nuovi criteri per i cartellini rossi, una delle ragioni principali che ispirano le modifiche. Nel regolamento sottoposto agli iscritti nella versione più severa, le sanzioni disciplinari applicabili sono il richiamo, la sospensione e l’espulsione. A stabilire la sanzione, è il collegio dei probiviri, composto da tre membri nominati tra i componenti dei gruppi parlamentari del Movimento 5 Stelle, ed è incompatibile con gli incarichi governativi. Ma c’è una clausola che permetterà a Beppe Grillo di capovolgere il verdetto dei probiviri. In ogni caso, il capo politico del Movimento 5 Stelle, laddove sia in disaccordo con una sanzione del collegio dei probiviri o del comitato d’appello, può rimettere la decisione ad una votazione in rete di tutti gli iscritti. Potere del capo, che resterà anche sulla proprietà del simbolo, che appartiene al leader del Movimento e famiglia. Le chiavi del blog e il database degli iscritti restano in mano alla Casaleggio, anche se solo con l’okay di Grillo. Dopo Palermo, insomma, qualcuno vale più di uno.

EMBED
  • TAG
Tutte le notizie di Sky Tg24
In esclusiva per i clienti Sky

Potrebbe interessarti anche

Tutti i siti sky