Padoan e Calenda: scelta francese incomprensibile

“Una decisione grave e incomprensibile”. Così, in un comunicato congiunto, il Ministro dell’economia Pier Carlo Padoan e il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda rispondono alla decisione francese di nazionalizzare STX bloccando gli impegni già assunti con Fincantieri. “Nazionalismo e protezionismo non sono basi accettabili su cui regolare i rapporti tra due grandi Paesi europei” è affermato nella nota congiunta. “Per realizzare progetti condivisi servono fiducia e rispetto reciproco”. Martedì il Ministro francese Le Maire sarà a Roma per incontrare proprio Padoan e Calenda. Poco prima della nota c’era stata una telefonata dello stesso Presidente francese Macron al Presidente del Consiglio Gentiloni che Palazzo Chigi ha definito “cordiale” nonostante i molti fronti aperti tra Roma e Parigi. Il responsabile degli esteri, Angelino Alfano, non accetta àut àut “Aspettiamo la decisione finale del Governo francese e poi assumeremo le nostre decisioni” chiarisce. Dal PD il capogruppo Ettore Rosato: “Sarebbe difficile accettare il principio che i francesi possano venire a fare affari in Italia e che la reciprocità non fosse garantita”. E se Roberto Speranza, di MDP, si domanda ironicamente se Macron non dovesse essere quello che rilanciava l’Europa politica, il Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani conclude “Abbiamo bisogno di campioni europei per affrontare la sfida globale e confrontarci con Russia, Stati Uniti Cina e India, non di campioni nazionali”.


  • TAG
Autoplay

Playlist Correlate