Ewan McGregor a Roma presenta American Pastoral

Gli Stati Uniti degli anni Sessanta, le grandi trasformazioni politiche, gli scontri razziali, le lotte di classe, essere genitori di una adolescente vulnerabile. Arriva al cinema “American Pastoral”, basato sull’omonimo romanzo di Philip Roth, premio Pulitzer, di e con Ewan McGregor. Nel cast anche il premio Oscar Jennifer Connelly e Dakota Fanning, uno dei nomi più interessanti di Hollywood, scelta per il ruolo di figlia che, da ragazza problematica, si trasforma in una terrorista, distruggendo quella che si poteva definire una perfetta famiglia a stelle e strisce; o meglio, il perfetto sogno americano. “Per me è stata una sfida sia da interprete sia da regista. Era tanto che volevo dirigere. È stata la mia prima volta. Una grande esperienza. Ho amato tutto. Come attore, sono in cerca sempre di un nuovo ruolo. I personaggi che ho interpretato sono tutti unici. Mi faccio guidare dall’istinto. Per quanto riguarda questo film, sono un uomo molto interessante che si trova in situazione disperata. L’ho capito. In lui ho ritrovato un po’ di mio padre, di me stesso. Lui ha una figlia, io quattro. Conosco quel rapporto particolare che lega un padre a una figlia”. “Sono molto legata all’Italia. Qui ho girato il mio primo film ‘C’era una volta in America’, di Sergio Leone, e poi ‘Phenomena’, di Dario Argento. Ho una lunga una storia con voi”.

EMBED
  • TAG
Tutte le notizie di Sky Tg24
In esclusiva per i clienti Sky

Potrebbe interessarti anche

Tutti i siti sky