A Senigallia l'ottava edizione degli XMasters

In acqua, una bracciata dopo l'altra, 1500 metri fino alla spiaggia, alla bicicletta, 40 chilometri sui pedali e poi dieci chilometri di corsa. Come sta andando? A parte che non trovavo la bici, benissimo. È il triathlon olimpico, una delle gare più attese sulla spiaggia di Velluto a Senigallia, l'edizione numero otto degli XMasters. Una gran settimana di sport, musica e show. Siamo intorno a 6000 atleti che partecipano in quasi tutte le discipline, partendo dal crossfit, al beach rugby, al triathlon, allo skate, a tutte le altre, sono quasi 30 discipline. "Atleti professionisti e principianti si incontrano, lo sport non solo per competizione" spiega il Signore degli Anelli Yuri Chechi. Questo è il Calisthenics, disciplina in Italia abbastanza nuova però insomma, ma da tempo un po' strutturata e la può fare chiunque, si può iniziare dalla base. Abbiamo qui degli atleti, delle ragazze e dei ragazzi che hanno iniziato qui con noi, e già in pochi giorni hanno fatto un upgrade notevole in alcuni elementi. È una sfida con se stessi e con la roccia che si ha davanti. Lo spirito di squadra e la sfida allo sprint su una canoa attrezzata per il mare. C'è chi misura se stesso in acrobazie sospeso su una tavola fornita di propulsori ad acqua. Si sprofonda invece nella sabbia con il rugby da spiaggia. Le difficoltà sono l'enorme pesantezza del terreno di gioco, perchè la sabbia è una superficie faticosissima.


  • TAG