Audio Borellino: scorta di mattina, libero di essere ucciso la sera

“Buona parte di noi il pomeriggio, nonostante la mattina, con strombazzamento di sirene, viene accompagnato in ufficio dalle scorte e dalle macchine blindate, il pomeriggio non lo può fare perché di macchina blindata ce n'è una soltanto, che evidentemente non può andare a raccogliere quattro colleghi, cosicché io sistematicamente vado in ufficio con la mia macchina ed esco fuori alle nove e alle dieci di sera, e me ne torno a casa”. “A parte la libertà.” “La libertà magari la riacquisto utilizzando la mia macchina, però non vedo che senso abbia perdere la libertà di mattina, per poi essere libero di essere ucciso la sera”.


  • TAG