Fridays for Future, le voci dei manifestanti a Milano

“Cosa succederà al pianeta se non facciamo qualcosa. Quindi oggi siamo in piazza perché è inevitabile, dobbiamo manifestare quello che pensiamo. Secondo me qualcosa si sta muovendo, quindi se continuiamo cosi andremo da qualche parte”. “Noi pensiamo a loro come la prima generazione, però uno deve pensare che l'umanità non è fatta solamente di quelli appena dopo di noi, ma dobbiamo immaginare delle conseguenze. Non parliamo del 2100, ma cosa succede nel 2200? Abbiamo miliardi di persone davanti a noi e una responsabilità incredibile in questo momento.” “Siamo in una piena crisi climatica, dobbiamo reagire e chiediamo ai politici e a tutti i leader di reagire e di fare qualcosa per ridurre le emissioni e proteggere il pianeta. E' l'unica nostra casa.” “Cercare di migliorare il nostro futuro”. “Fate la vostra piccola parte, ascoltiamo la scienza a salviamo la nostra casa”.


  • TAG