Giornata pizzaiolo, a Napoli pizze gratis in strada

Avere secoli di storia e portarli benissimo, è la pizza napoletana. Dopo il riconoscimento Unesco il 17 gennaio ricorre la giornata mondiale del pizzaiolo, giorno che coincide con la celebrazione di Sant'Antonio Abate, considerato protettore dei fornai e dei pizzaioli. Era una grande festa popolare e per celebrarla c'è chi distribuisce pizze gratis in strada. “La distribuiamo perché la pizza napoletana è nata per strada, si è servita per strada, ha sfamato persone nelle classiche e antiche stufe napoletane che noi abbiamo ancora qui, quelle in rame, è un prodotto del popolo, nonostante sia diventata negli anni e la si stia stia proponendo anche in versione gourmet. Ma la vera pizza è questa qua, quella che vedete, quella del popolo, quella di tutti”. Nel 1989 fu Raffaele Esposito a creare la prima Margherita della storia, era chiamata così in onore della Regina Margherita e i suoi ingredienti richiamavano i colori del tricolore. Oggi la pizza vede molte varianti, da quella gourmet agli abbinamenti più stravaganti, ma la pizza tradizionale conserva immutato il suo fascino e la maggioranza degli italiani la preferisce, quasi l' 80 %. “La ricetta della pizza tradizionale ha un segreto e il segreto è un segreto, non è vero, in effetti sono 4 ingredienti, acqua, sale, farina e lievito che si devono saper gestire e si devono abbinare alle mani, al cuore e al cervello. E' una pizza che sfama, è una pizza che si è mangiata per strada e che la si mangia ancora per strada avvolta a portafoglio o a libretto. È una pizza che cavalca i tempi che cambiano, che toglie dalla strada tanti giovani ragazze che attraverso la pizza si possono salvare e si sono salvati. Io faccio spesso, come dire, degli appelli ai giovani ragazzi consigliando loro di sprecare, tra virgolette, la loro vivacità che hanno, perché il napoletano è così, è vivace e veloce anche, per imparare a fare un mestiere con l'arte bianca.” Secondo i dati di CNA ogni giorno vengono sfornate 8 milioni di pizze, ci sono 130 mila imprese per un fatturato che si aggira intorno ai 15 miliardi di euro l'anno.


  • TAG