Hashish nel sangue, bimbo di 20 mesi ricoverato a Milano

Ricoverato a 20 mesi per intossicazione da tetraidrocannabinolo, un principio attivo della cannabis. È all’ospedale pediatrico Buzzi di Milano e le sue condizioni sono in miglioramento. A casa, a Sesto San Giovanni, dai primi controlli è stato trovato un pezzo di hashish, sembra del padre, abituale consumatore. La madre, invece, non ha tracce nel sangue della stessa sostanza. Quindi, è improbabile che sia lei ad averglielo passato con l’allattamento. È stata aperta comunque un’inchiesta proprio per chiarire cosa possa essere successo. Il bambino ora sta meglio. Nelle prossime ore potrebbe essere trasferito dalla terapia intensiva al reparto di pediatria. Inizialmente la situazione sembrava molto grave. Da poco si è svegliato e si è ripreso dalla crisi respiratoria che lo aveva colpito. Le sue condizioni sono rapidamente migliorate ed ora è considerato fuori pericolo.


  • TAG
Autoplay