Isola d'Elba, crolla palazzina: un morto

Un boato, poi un'esplosione, alle prime luci dell'alba, quasi sicuramente provocata da una fuga di gas dall'alto la palazzina di due piani in via De Nicola, a Portoferraio è un cumulo di macerie. I vigili del fuoco scavano per ore alla ricerca di sopravvissuti, le persone coinvolte, 5 in tutto, appartengono a due diversi nuclei familiari. Tre vengono tratte in salvo e subito accompagnate a bordo di un elisoccorso all'ospedale di Pisa. Due di loro risulteranno in gravi condizioni. Un uomo, invece, viene estratto dalle macerie senza vita, è un 68enne originario del luogo ma che risiedeva da tempo nel livornese. In questi giorni era all'Elba in vacanza con la moglie. I due coniugi risultano essere i proprietari dell'immobile in cui si è verificata l'esplosione. È una tragedia, perché quando succedono cose del genere non si può che parlare di tragedia dice il Sindaco di Portoferraio, Angelo Zini, arrivato subito sul luogo dell'esplosione, che poi conferma si è trattato di una fuga di gas interna alla palazzina, che era servita da una serie di bombole di gas esterne.


  • TAG