Istat e longevità, in Italia record europeo di centenari

È l'Italia il Paese europeo degli ultracentenari, insieme alla Francia. L'indagine periodica Istat “cent'anni e non sentirli” rileva che negli ultimi dieci anni i centenari sono passati da 11.000 a oltre 14.000, dato ancor più significativo quelli di oltre 105 anni sono più che raddoppiati, con un incremento del 136% e arriva la conferma di una tendenza già nota, il 90% di chi ha superato questo traguardo è donna. Statisticamente normale, dunque, che spetti proprio una donna il record di longevità. Vive in Emilia Romagna e ha compiuto 113 anni. sulla distribuzione regionale il nord fa la parte del Leone, Liguria e Friuli Venezia Giulia in testa, ma il centro si difende bene con il Molise. L'elisir di lunga vita rimane tutto da indagare, anche se è utile segnalare alcuni punti fermi. Una parte degli studi scientifici si concentra sulla possibilità che la presenza di alcune varianti geniche possa essere associata alla longevità. Altri studi fanno pensare invece che la longevità poco abbia a che fare con i nostri antenati, in una percentuale addirittura inferiore al 10%. Peserebbe soprattutto altro, lo stile di vita, l'ambiente di residenza, la scelta del compagno, la dieta e l'attività motoria. Quello che molti scienziati hanno finora dimostrato è che gli abitanti di alcune Regioni del nostro pianeta, le cosiddette zone blu, hanno un'elevata probabilità di diventare ultracentenari. Due delle sei zone blu sono in Italia l'Ogliastra in Sardegna, e Molochio, piccolo paese dell'Aspromonte dove l'alimentazione segue regole non scritte tramandate da generazioni, prodotti locali e poco raffinati, a tavola verdura, pesce e tanti legumi. Carne e formaggi riservati a occasioni speciali che la nostra cara e vecchia dieta mediterranea abbia reso l'Italia un Paese per vecchi?


  • TAG