Maltempo in Italia, a Trieste la prima Bora dell'inverno

Alla bora i triestini saranno anche abituati, ma quando le raffiche di vento arrivano a sfiorare i 140 chilometri orari in città diventa difficile anche solo camminare. Quella di queste ore è la prima violenta bora dell’inverno. Le raffiche più forti si sono registrate la scorsa notte, ma in mattinata la velocità del vento ha tenuto una media superiore ai 70 chilometri orari, con punte fino a 120. Rami spezzati, cornicioni pericolanti, cassonetti in mezzo alla strada e decine di motorini a terra in tutto il centro storico. Le criticità sono quelle di sempre. Quattro persone, tutte anziane, sono state soccorse dai sanitari del 118 a causa delle lievi ferite riportate a seguito delle cadute provocate dalle raffiche. Disagi anche nella centralissima Piazza Unità d’Italia, con bar e ristoranti costretti ad ancorare sedie, tavoli e ombrelloni. “La bora ha anche bloccato due navi attese tra oggi e domani al Molo VII, ma che inevitabilmente raggiungeranno il terminal triestino con qualche giorno di ritardo”. Disagi, certo, ma il fenomeno offre anche un panorama suggestivo. Decine di persone questa mattina hanno sfidato il forte vento per fotografare il mare increspato. Le raffiche più intense, secondo le previsioni meteo, si susseguiranno anche domani, iniziando a calare solo nella mattinata di giovedì.


  • TAG
Autoplay