Napoli, nel quartiere simbolo di riscatto tornano gli spari

Più di 50 colpi in tre giorni nell'ultima settimana. Tre raid intimidatori, tutti con la stessa dinamica, quella della stesa di camorra. Gli spari all'impazzata di gruppi, spesso giovanissimi camorristi che usano questo metodo per tentare di imporsi sul territorio. Si torna a sparare a Rione Sanità, quartiere bellissimo, è ormai turistico nel cuore di Napoli, simbolo di dolore e riscatto. Hanno sparato persino nella piazza che ha visto morire Genny Cesarano, vittima innocente di una stesa a soli 17 anni. Qui per vedere l'impegno di chiese, associazioni e cittadini e la rinascita di questo luogo simbolo anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, solo tre mesi fa. È una sconfitta. È Una sconfitta ed ha al sapore di perdere la speranza. Così hanno iniziato al 2015, poi Genny ha perso la vita. Quindi si rivive la stessa cosa. Io non penso che succedeva a noi una cosa del genere, come oggi si può pensare che non succede a nessuno. Ma può succedere. Non trattiene lo sconcerto e la rabbia il papà di Genny, anche perché sulla Sanità si è fatto un enorme lavoro per coniugare la valorizzazione del patrimonio culturale con le alternative alla criminalità e sta per arrivare qui un investimento di 40 milioni di euro con il contratto di sviluppo. Qual è la caratura criminale di questi ragazzi? Te la racconto con un episodio. Venerdì scorso, stesa in piazza Sanità, nella stessa piazza dove è stato ucciso. Genny Cesarano. Mentre si sparava c'era un ragazzo in piazza col motorino lascia il motorino a terra, fugge all'interno della propria abitazione. I ragazzi che stavano sparando si fermano, prendono il motorino da terra e se lo rubano. Un bottino da 3-400 euro quindi una caratura veramente molto bassa. timido questi ragazzi a posare le pistole e a venire in municipalità a venire da me perché probabilmente un percorso di legalità e di lavoro per 3-400 euro di bottino glielo facciamo invece trovare. Quindi l’invito È proprio questo: posate le pistole, posate le armi. Questo è un quartiere che sta offrendo tantissimo sviluppo, cultura, turismo e lavoro. vi diamo una mano, proviamo invece a inserivi in percorsi di legalità e di lavoro serio.


  • TAG