Pollica, omicidio Vassallo: 9 anni tra dubbi e omertà

Ad Acciaroli, dopo 9 anni, non c'è giustizia ne verità su quello che è successo ad Angelo Vassallo, il Sindaco pescatore di Pollica ucciso con nove colpi di pistola. Nove spari tutti andati a segno la sera del 5 settembre 2010. alla vigilia della manifestazione che ogni anno lo ricorda il fratello Dario, assistito dall'avvocato Antonio Ingroia, chiede maggiore impegno dello Stato a dipanare quello che sembra ancora avvolto in una fitta rete di silenzi. Gli stessi che anche la Dda di Salerno nella richiesta di archiviazione della prima inchiesta, rilevava parlando esplicitamente di omertà. Ci sono alcuni personaggi, tre o quattro che sanno benissimo la verità non la dicono perché sono collusi con chi ha sparato Angelo. noi chiediamo che lo stato questo nuovo Governo istituisca una commissione parlamentare d'inchiesta su proposta che è già stata fatta da Edmondo Cirielli, speriamo che qualche cosa cambi. Il ricordo di Angelo da fastidio a molti da fastidio ai miserabili da fastidio soprattutto alla politica scarsa, la malapolitica che si ricorda di Angelo soltanto il 5 settembre. Angelo Vassallo, una vita spesa per la legalità e l'ambiente veniva spesso su questo molo a condurre una lotta in prima persona contro gli spacciatori. dopo aver seguito una pista per droga che coinvolgeva malavitosi, un carabiniere indagato, la cui posizione è stata poi archiviata, in una nuova inchiesta indagato Lazzaro Cioffi, un ex carabiniere, ritenuto legato ad ambienti del traffico di droga nella provincia di Napoli. Intanto c'è chi aspetta ad Acciaroli, come l'anziana madre di Vassallo, che cerca di raccogliere le ultime speranze per arrivare a una verità ancora oggi avvolta nel silenzio. Che cosa lei vorrebbe ricordare di Angelo com'era come politico, come sindaco? Era bravo, pensava al paese teneva tutto pulito tutto in ordine. Lei spera che si arrivi presto a una verità. Penso che non si sa mai. So passati nove anni mica un giorno e non si sa niente. Lei è ancora speranzosa? La speranza c'è.


  • TAG