Schianto nel Cosentino, morti 4 ragazzi

La solita serata insieme, come ogni sabato, poi lo schianto nella notte, una lunga amicizia che finisce alle porte di Cosenza nel territorio del comune di Rende. Strage di giovanissimi sulla statale 107 tra gli svincoli di Piano Monello e Surdo. Le quattro vittime, tutte di Cosenza, erano a bordo di una Polo, quando si sono scontrate frontalmente con un'altra vettura su cui viaggiava una coppia di fidanzati di 33 e 31 anni rimasta gravemente ferita. I quattro amici deceduti avevano tra i 17 e i 19 anni. Sul posto per tutta la notte hanno operato i sanitari del 118, i vigili del fuoco, il personale del'Anas. Difficile estrarre i corpi delle vittime dall'auto diventata un cumulo di lamiere dopo l'impatto. I due feriti ricoverati all'Annunziata di Cosenza sono in condizioni gravissime. Lei in coma, lui con un profondo trauma toracico, femore e bacino fratturati. Sulle cause dell'incidente indagano i Carabinieri. Dai primi accertamenti sembrerebbe che il conducente della Polo abbia perso il controllo dell'auto che ha quindi iniziato a sbandare urtando prima il guardrail e poi centrando la Citroen che stava transitando in direzione opposta. Non è escluso che l'asfalto reso viscido dalla pioggia caduta per tutto il giorno, assieme all'alta velocità, abbiano provocato il terribile schianto. "Alessandro, Ernesto, Mario e Paolo, che avevano un'intera vita davanti, sono oggi i figli di tutti noi. Una giornata buia, Cosenza in lutto" il messaggio di cordoglio del sindaco della città.


  • TAG