Smog a Milano, stop alle auto più inquinanti

Area inquinata in Lombardia e scattano le misure previste dal protocollo regionale. Stop ai veicoli Euro 0 benzina, Euro 01 diesel e 3 diesel senza filtro, anche nelle giornate di sabato e domenica. Si abbassano i riscaldamenti e si guarda al meteo. Non piove, non nevica, e questo non aiuta. Dopo sette giorni consecutivi di PM10 sopra il limite di 50 microgrammi per metro cubo, sono scattati i provvedimenti a tutela della qualità dell’aria. A Milano, in alcune zone della città, come ad esempio Lambrate, si è sfiorato il valore di 70 microgrammi, mentre in centro si supera di poco la soglia limite. “La normativa ci chiede di fare il monitoraggio sia in siti da traffico, come quello di via Senato, sia in siti, per esempio, da fondo e, in alcuni casi, siti industriali, per avere un quadro più possibile rappresentativo della qualità dell’aria in generale. Per le polveri in particolare, poi, in realtà, la situazione tende ad essere abbastanza omogenea su un territorio come può essere quello dell’agglomerato di Milano, perché le polveri atmosferiche tendono a diffondersi e a distribuirsi in maniera abbastanza uniforme”. Per il futuro si è pensato di praticare una stretta ulteriore sull’Area C, che entrerà in vigore già dal prossimo 13 febbraio, ma anche alla creazione di zone a bassa emissione di inquinanti all’interno della città. Ad aprile, poi, andrà rimesso in discussione il protocollo regionale, che adesso prevede l’adesione alle iniziative contro lo smog su base volontaria da parte dei Comuni. Forse, anche qui, qualcosa potrebbe cambiare.


  • TAG
Autoplay