Sparatoria Trieste, madre indagato: chiedo perdono

"Te la senti di dire qualcosa ai genitori dei due ragazzi?" "Che posso dire? Cosa può dire una persona a un padre che perde il figlio, o a un figlio che perde il padre. No c'è parola, non si può dire nulla che possa confortare un dolore così. Mi dispiace per quello che mio figlio ha fatto. Mio figlio non è in grado, mio figlio è malato mentale. Noi siamo cresciuti nel volere cristiano, noi crediamo, abbiamo paura di Dio. Mi dispiace tanto, non so come chiedere prendono a queste famiglie".


  • TAG