30x30, l'iniziativa Worldrise per salvare i mari italiani

26 nov 2020

Lavorare per un mondo in cui regni la consapevolezza che la nostra esistenza dipende dal mare e che il futuro del mare dipende da noi, è la sfida è ambiziosa di World Rise, una Onlus ideata da giovani professionisti che sviluppa progetti di conservazione e valorizzazione dell'ambiente marino attraverso un percorso di sensibilizzazione, creatività, educazione da cui tutto parte. Per il mare, fonte di sostentamento per più di 4 miliardi di persone, fonte del 50% dell'ossigeno a noi necessario, quando facciamo qualcosa facciamo molto poco. Secondo i dati di Protected Planet proteggendo appena il 7,5 % dell'Oceano. Inutile ricordare quel che facciamo in termini di inquinamento, pesca illegale e perdita di biodiversità. C'è però una buona notizia ed è che possiamo ancora invertire la rotta. Le aree marine protette, miglior strumento che abbiamo a disposizione per far tornare il nostro mare in uno stato di salute tutelando nella diversità e allo stesso tempo garantendo attività di sviluppo sostenibile, quello che stiamo facendo è usare il mare come se fosse un conto corrente in cui preleviamo in continuazione senza mai versare un centesimo, invece le aree protette sono dei libretti di risparmio, delle polizze assicurative che, se ben gestite, non solo producono grandi benefici ecologici, ma anche diventano un importante volano di sviluppo economico sociale. Per quel che ci riguarda da vicino, che riguarda da vicino i nostri mari, la campagna 30x30 rappresenta per l'Italia un'ottima occasione. Con quasi 8000 chilometri di costa l'Italia ha un'occasione unica non solo per raggiungere l'obiettivo di proteggere il 30% delle sue acque, ma per diventare a tutti gli effetti un leader sia europeo che internazionale per l'adozione di questo target anche all'interno della convenzione sulla diversità biologica. Il nostro, quello di proteggere il 30% delle acque italiane è un obiettivo tanto ambizioso quanto necessario e potremo raggiungerlo solo lavorando insieme, per questo abbiamo deciso di creare un'alleanza di partner, ne abbiamo già di importantissimi che hanno deciso di condividere con noi questo percorso verso un futuro migliore per il nostro mare. Chiunque si può unire, visitando il sito www.30x30.it.

pubblicità