40 anni di Aids, Gori: oggi sieropositivi hanno vita normale

30 nov 2021

40 ore ininterrotte di esposizione, 40 quanti gli anni dalla comparsa dell'HIV. Nella giornata mondiale per la lotta contro l'Aids, ANLAIDS Lombardia punta a Milano sull'impatto visivo della mostra: Se ami la libertà proteggila, con le immagini in bianco e nero del fotografo Roberto Saletti, e punta sulle suggestioni create da un percorso espositivo galleggiante allestito su un'antica chiatta lungo il Naviglio Grande, oltre che sulla competenza del suo presidente che spiega come l'apparente riduzione dei nuovi contagi da HIV nell'ultimo anno possa essere un dato falsato: "Molte delle risorse, molte delle attività sono state distratte dal Covid e quindi molte di quelle che erano le azioni che noi in 30anni avevamo costruito, rispetto alla prevenzione, che sono state in questi due anni mantenute con estrema difficoltà." Nelle dodici gigantografie e nel percorso didattico, in un battito d'ali, ci sono le origini e l'iconico bacio del professor Aiuti, la scoperta dei primi farmaci antiretrovirali e lo stato attuale delle cure. "Oggi le persone sieropositive conducono una vita normale, possono avere figli, possono avere rapporti sessuali non protetti con i partner e tutto questo grazie all'efficacia della terapia". Dalle 17 alle 23 sarà anche possibile fare gratuitamente, alla presenza di specialisti e psicologi, test salivari per l'HIV con risultato rapido, in un quarto d'ora. "Nella prevenzione del tumore o dell'infarto una volta che noi raggiungiamo un risultato questo in qualche modo quasi si automantiene, nelle malattie infettive questo concetto non esiste" "Questo discorso vale anche per il Covid, per esempio?" "Sul Covid siamo ancora lontani da avere una cura così efficace come per l'HIV." "Però i risultati devono essere mantenuti, col vaccino?" "In compenso per il Covid abbiamo un vaccino che per l'HIV non abbiamo".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA