Vermicino 40 anni dopo, l'eredità di Alfredino Rampi

04 giu 2021

Sono passati 40 anni dalla tragedia di Alfredino Rampi il bambino di 6 anni che cadde e morì in un pozzo al Vermicino vicino a Roma nonostante i tentativi di salvataggio durati giorni e trasmessi in diretta tv. "Io da psicologo dell'emergenza posso dire che a mio avviso quello è stato un trauma collettivo che i cittadini del nostro paese hanno vissuto, perché fu spettacolarizzato purtroppo quello che si pensava e si capisce anche un salvataggio ma purtroppo fu spettacolarizzato il fallimento di un intervento e lì restammo veramente tutti traumatizzati." Dopo poche settimane fu fondato il Centro Alfredo Rampi, la prima associazione di protezione civile in Italia dedicata a sensibilizzare cittadini e istituzioni su prevenzione e soccorso. "E non dimentichiamo che all'inizio abbiamo lavorato in particolar modo alla signora Franca Rampi con l'onorevole Zamberletti proprio per promuovere la legge di protezione civile che nacque 10 anni dopo." Il Centro Alfredo Rampi ricorderà il 12 giugno i 40 anni di attività all'auditorium di via della Conciliazione a Roma, sarà anche proiettato in anteprima il primo episodio della miniserie di Sky Alfredino una storia italiana, con Anna Foglietta nel ruolo di Franca Rampi mamma di Alfredino e presidente onorario dell'associazione che ne porta il nome. "Da un evento drammatico come spesso poi accade in Italia sono nate cose molto importanti per i cittadini italiani, dal Centro Alfredo Rampi alla Protezione Civile, ecco questo spirito nella miniserie è reso molto molto bene.".

pubblicità
pubblicità