Accordo con medici di base, più soldi a chi ne farà di più

12 gen 2021

Sono pochi gli anziani over 80 che la dottoressa Anna Carla Pozzi dovrà vaccinare in una prima fase, nel quartiere satellite del comune di Pioltello, ci sono 90 diverse etnie. La popolazione in questo quartiere è molto più giovane come media, ma ho tanti pazienti fragili. 245 fragili su 1750 assistiti, tra over 65 e pazienti con patologie croniche, in una prima fase dovrà vaccinare 414 persone. Come farà in uno studio così piccolo? In uno studio così piccolo è quasi impossibile vaccinare un numero di persone alte considerando anche che in questo studio siamo 4 medici e considerando che il paziente deve aspettare almeno un quarto d'ora, 20 minuti dopo la vaccinazione per vedere che non sviluppi degli effetti collaterali. Per ovviare si potranno usare, come per il vaccino antinfluenzale, oratori, palestre e locali comunali, organizzare anche con le cooperative. L'accordo siglato con la regione prevede che i medici di base della Lombardia scendano in campo con il vaccino Moderna che prevede frigo tra 2 e 8 gradi per vaccinare in prima battuta over 80 e fragili, via via tutti gli altri. Primo obiettivo, 5 milioni entro la fine di ottobre. Sarà su base volontaria l'adesione del singolo medico, ma potrà intervenire un collega per vaccinare i pazienti di chi non è disponibile. Sono previsti incentivi economici in base alla copertura vaccinale raggiunta.

pubblicità
pubblicità