Accuse a Genovese, indagata anche la fidanzata

10 dic 2020

Una complicità non solo sentimentale, quella fra l'ex fidanzata di Alberto Genovese e l'imprenditore in carcere da oltre un mese. Ne sono convinti i magistrati della procura di Milano che ha iscritto nel registro degli indagati la ragazza per concorso nella violenza e cessione di droga. Secondo alcuni testimoni, la donna era presente nel momento in cui venivano perpetrati alcuni degli abusi al centro dell'inchiesta. Agli atti anche le dichiarazioni di una ragazza che ha partecipato al festino del 10 ottobre, organizzato da Genovese nel suo attico di lusso, Terrazza Sentimento, a due passi dal Duomo. Festino in cui lo stesso Genovese, secondo l'accusa, violentò una diciottenne. La ragazza ha raccontato agli investigatori della squadra mobile di Milano di aver subito abusi la scorsa estate a Ibiza. L'imprenditore e la sua ex fidanzata, ha detto, mi hanno invitata ad andare in camera per fare un'altra striscia di cocaina. Al risveglio si sarebbe ritrovata con i vestiti strappati, gambe e polsi coperti di lividi e la sensazione di aver subito violenza, ma i racconti al vaglio dei magistrati sono numerosi. Sulla base delle deposizioni delle immagini delle telecamere presenti nell'appartamento, dei video e delle foto trovate dispositivi sequestrati a Genovese, la procura sta indagando anche su altri presunti episodi di violenza sessuale e cessione di cocaina.

pubblicità
pubblicità