Acqua alta a Venezia, situazione sotto controllo

23 dic 2019

La situazione è sotto controllo perché, ed è triste dirlo, sono abituati. E' il 43° giorno di acqua alta a Venezia dal 12 di novembre. Facendo due conti, praticamente quasi ogni giorno c'è stata l'acqua alta, quindi, come dire, sono abituati. Come vedete, stanno riposizionando le passerelle. Le avevano alzate perché, appunto, con l'acqua così alta, che si pensava sarebbe arrivata a 150 cm, ma in realtà, come avete detto, si è fermata a 143, però c'era il rischio che le passerelle galleggiassero e quindi poi diventavano pericolose per le persone che ci passavano sopra. Come vedete, l'acqua però è ancora molto alta, lo vedete dov'è il livello al quale raggiunge gli stivali, ci vogliono proprio gli stivali inguinali per riuscire a camminare liberamente. Qui noi siamo nei pressi di piazza San Marco. Come vedete, stanno ripristinando le passerelle perché la marea si sta abbassando. Ci vorrà un'oretta prima che la situazione torni ad essere quantomeno sopportabile e che riprendano anche a funzionare i traghetti, i vaporetti, perché al momento è tutto fermo, come succede ogni volta che c'è un'allerta di questo tipo. L'acqua dal 12 di novembre è salita oltre i 120 cm ben 12 volte, con oggi 13 volte. E' un numero impressionante, che ovviamente ha causato moltissimi danni soprattutto ai piani terra delle abitazioni, ma anche degli edifici storici e culturali. Danni inestimabili che verranno ovviamente conteggiati quando tutto questo finirà, quando questa onda di sessa, quindi quando la situazione meteorologica e soprattutto quella delle maree lo consentirà. E il Sindaco di Venezia fa un appello: soltanto l'Istituto delle maree è titolato a dire quando c'è realmente un'allerta. La situazione domani dovrebbe migliorare, ci sarà sempre acqua alta, ma attorno al metro, e così anche il giorno di Natale sempre acqua alta a Venezia, ma con una situazione ancora migliore, intorno agli 80 cm. Questo almeno dicono dall'Istituto delle maree, che ovviamente la situazione è in divenire, potrebbe cambiare, ma all'incirca ci dicono che la situazione dovrebbe essere meglio rispetto ad oggi.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.