Acqua alta a Venezia: turisti spaventati, alberghi semivuoti

17 dic 2019

Questo problema dell'acqua alta ha creato molti disagi per Venezia. È molto vuota in confronto all'anno scorso. Secondo me c'è meno gente. Vedo anche meno movimento. Prenotazioni bloccate, cancellazioni, alberghi semivuoti. La città di Venezia assiste a qualcosa di mai vissuto prima. La fuga di massa dei turisti. Dai giorni immediatamente successivi all'aqua granda dello scorso 12 novembre le disdette si contano a migliaia. Una tale situazione non si viveva dall'11 settembre 2001, dopo l'attacco alle torri gemelle, sostengono gli albergatori. Nei quasi 300 hotel e B&B del centro storico di Venezia, le cancellazioni sfiorano il 50%. Siamo mezzi vuoti. La gente non prenota per un periodo che da noi è di altissima stagione. Uno dei grandi picchi è quello di Capodanno. A Capodanno c'è la tradizione di venire a festeggiare l'anno nuovo a Venezia e quest'anno non sarà così. Vanno in crisi i musei, vanno in crisi i ristoranti, vanno in crisi i negozi di souvenir. Direi che quei 3 miliardi di euro che il turismo crea ogni anno rischiano di dimezzarsi. L'Associazione Veneziana Albergatori nei prossimi giorni inviterà la stampa internazionale per lanciare un messaggio al mondo. La marea di 187 centimetri sul medio mare è stato un evento eccezionale. Venezia è una città sicura. Comincia ad esserci un velo d'acqua quando si raggiungono i 110, 115. Allora la città è percorribile, usufruibile, ma il turista non lo capisce e cercheremo di fare prossimamente le azioni per far capire che la città è assolutamente usufruibile e che i dati di marea vanno capiti, vanno compresi. Abbiamo bisogno di voi, abbiamo bisogno che veniate, abbiamo bisogno che passiate le vostre vacanze nella nostra città. Siamo pronti ad accogliervi.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.