Agrigento, la Valle dei Templi riapre dopo mesi di lockdown

17 feb 2021

I visitatori tornano ad aggirarsi tra mandorli in fiore e ulivi secolari, e quando raggiungono le antiche colonne innalzate più di 2000 anni fa per rendere omaggio agli dei lo stupore viene sintetizzato in una sola parola: meraviglioso. È la prima volta nella Valle dei templi per questo ragazzo irlandese come per questa coppia di americani in pensione che ha scelto di venire a vivere in Sicilia in barca . Il tempio di Giunone è quello posizionato più in alto rispetto all'intero parco archeologico ed anche il posto preferito dai visitatori che vengono qui il pomeriggio per ammirare anche il sole che tramonta sul mare di Agrigento. Nell'area archeologica più estesa al mondo con i suoi 1300 ettari, dal '97 patrimonio mondiale dell'umanità, si possono ammirare i resti di ben 12 templi e 3 santuari, le necropoli, opere idrauliche, fortificazioni dell'antica Akragas. Testimonianze eccezionali e intatte come il tempio della Concordia, il meglio conservato al mondo insieme con il Partenone in Grecia. Ricordando che la Valle dei templi in tutta la sua estensione è accessibile anche ai visitatori con disabilità, il direttore traccia un primo bilancio di questa settimana di riapertura. Si è visto qualche visitatore finalmente, si viene da una lunga chiusura e a poco a poco, speriamo di riprenderci.

pubblicità
pubblicità