Aiutility, la rete solidale nata in uno studio medico

12 lug 2020

Questa storia è cominciata a febbraio nel pieno dell'epidemia Covid, iniziata per caso, perché abbiamo incominciato a dire cosa possiamo fare in questo periodo così buio, così difficile, e abbiamo iniziato a fare una raccolta di cibo. Quindi i miei pazienti, amici, riuniti in una chat che abbiano chiamato Aiutility, hanno incominciato a portare cibo, inizialmente un po' di cibo, successivamente tantissimo cibo, tanto da riuscire a sostenere i bisogni settimanali di un centinaio di famiglie. Successivamente poi abbiamo iniziato con un gruppo di persone che erano capaci di cucire, che abbiamo chiamato Manine Sarte, a fare anche delle mascherine per avere anche soldi per comperare la spesa, e adesso siamo una sessantina di persone, e ognuno poi si occupa di qualche cosa. Mi chiamo Manju e io sono il custode di questo palazzo. Faccio selezionare cibo vari supermercati e offerte, eccetera. Abbiamo anche pasticcieri, panettieri persone che vendono frutta e verdura che ci danno l'invenduto. Io sono una paziente della dottoressa Campanini, sono in questo gruppo dagli inizi e mi occupo di cercare connessioni con il territorio, laddove le associazioni danno aiuti concreti alle famiglie. Io sono uno studente universitario e mi occupo di distribuire la spesa alle famiglie che ne fanno richiesta. Mi ha colpito scoprire che ci sono molte più persone di quelle che pensavo che hanno bisogno anche semplicemente di un pasto da mangiare a mezzogiorno. Persone che si sono impoverite, vuoi per la cassa integrazione che non arriva, o per la disoccupazione immediata, o perché già erano in un lavoro precario o non ce l'hanno. Di Aiutility mi ha colpito l'entusiasmo, c'è stata un'onda di umanità veramente incredibile, bellissima.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.