Al G20 di Trieste il dibattito sulla cybersecurity

Una riunione proficua, è così che il Ministro per l'innovazione e la transizione digitale, Vittorio Colao, ha definito la prima giornata di lavori al G20 di Trieste. Il risultato più importante ha un nome: il Digital Economy Working Group, di fatto un gruppo di lavoro permanente che guiderà il dibattito sulla transizione digitale nel settore pubblico e in quello privato per le prossime presidenze. Sul tavolo del vertice, il dossier sulla sicurezza informatica è stato il più dibattuto. L’attacco hacker che ha colpito il Lazio, ma di cui sono vittime anche molti altri paesi a livello mondiale, ha portato alla luce una problematica purtroppo non così rara. Un cloud Nazionale da un lato e una regolamentazione condivisa a livello internazionale dall'altro, restano delle esigenze. "Rafforzare le risposte dei Governi", è questa la strada da imboccare per il Ministro per lo sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, che ha aperto i lavori di questo G20. Ma non la sola percorribile. E a dimostrarlo nel corso di una simulazione internazionale di comunicazione quantistica anti-hacker è stata l'Università di Trieste. "Riguardo alle infrastrutture direi che due cose sono importanti: avere dei software, degli algoritmi superiori e più avanzati per l'elaborazione e la cifratura dei dati e qui può entrare in gioco appunto la comunicazione quantistica per avere una comunicazione più sicura e poi avere una Task Force competente che sappia affrontare i rischi. I rischi e le crisi ci saranno sempre, sarà inevitabile. L'importante è in parte cercare di prevenirle ma quando capitano cercare di affrontarle nella maniera migliore possibile". Il Governo che sul digitale ha puntato ancor prima dell'attacco che ha messo in ginocchio il Lazio sembra pronto. "Grazie al lavoro del Prefetto, del Sottosegretario Gabrielli stiamo portandoci in, credo, sei, dodici mesi stiamo colmando il gap di qualche anno. Credo che questa sia la cosa più importante che possiamo fare, Ministro Giorgetti, il MISE hanno messo risorse, dobbiamo acquisire risorse, questo sarà il vero tema. Quindi quando lei dice più soldi, ci sono 600 milioni nel PNR su questa cosa".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast