Al via l'Artigiano in Fiera 2021, tra fisico e digitale

04 dic 2021

"Possiamo aspettare l'inizio della ripresa dopo un anno e mezzo di grande difficoltà e in questa fiera oggi ci sono 1.800 artigiani di 80 paesi del mondo che espongono con il cuore in gola perché finalmente si ritrovano nella loro fiera. La nostra manifestazione è il primo evento vero phygital delle fiere. Il futuro delle fiere sarà phygital ma ci consentirà di conoscerci di più, di trattenere di più le relazioni, di dargli una continuità e questo è un grande vantaggio. Dobbiamo essere grati al nostro paese per le regole che ci ha dato e che ci continua a dare. La mascherina, il distanziamento, il Green Pass che tutti gli artigiani hanno, che tutti i visitatori devono avere, le giuste distanze. Noi abbiamo riorganizzato la fiera con spazi molto più ampi, con entrate che non incrociano le uscite nei momenti di punta, cioè il distanziamento e il rispetto delle regole ci permette di convivere con questa malattia come tante altre. Tutti coloro che vogliono venire possono venire con il Green Pass normale o col tampone, invece per chi deve degustare nei ristoranti o nei luoghi di degustazione, si ferma e quindi mette giù la mascherina c'è bisogno del super Green Pass. D'altro canto chi non ha il super Green Pass si può fermare nei vialoni della fiera all'aperto, acquistare prodotti dentro o fuori e mangiare fuori. Questo inizio, questo recupero che qui in Fiera ha voluto dire 32 eventi in solo 4 mesi dice di un vantaggio competitivo che oggi il nostro paese ha e ci deve saper guadagnare nei prossimi mesi e nei prossimi anni.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA