Alan Kurdi fa rotta verso Taranto

02 nov 2019

Sta facendo rotta verso Taranto, dove arriverà nella tarda serata di oggi, la Alan Kurdi nave dell'Ong tedesca che ormai una settimana fa ha salvato nel tratto di mare, tra la Sicilia e la Libia, 88 migranti che rischiavano di morire. Si trovavano a bordo di un vecchio gommone che aveva ha iniziato ad imbarcare acqua. Anche questa volta il Viminale ha dato l'ok allo sbarco, assegnando il porto pugliese dopo l'accordo per la spartizione dei migranti all'interno dei paesi dell'unione europea. Germania e Francia hanno fatto sapere che accoglieranno 60 delle 88 persone che si trovano sulla nave dell'Ong tedesca. Cinque andranno in Portogallo e due raggiungeranno l'Irlanda. gli altri resteranno in Italia. L'accordo è stato raggiunto sulla base dell'intesa trovata durante il vertice di Malta della scorsa estate. La Alan Kurdi è rimasta in mare aperto, ma in acque territoriali italiane per una settimana prima di vedersi assegnato un porto. Stessa sorte era toccata alla Ocean Viking che venerdì scorso è arrivata a Pozzallo, con a bordo più di 100 migranti soccorsi in mare in operazioni di salvataggio. Anche in quel caso non era stato autorizzato lo sbarco fino al raggiungimento dell'accordo tra i paesi dell'unione.

pubblicità
pubblicità